Accademia Italiana del Peperoncino

ACCADEMIA ITALIANA
DEL PEPERONCINO

Carrello vuoto

Carrello vuoto

Peperoncino

Varietà domesticate


Un Capsicum Annuum che ha dato luogo a un acceso dibattito

Pimento del Sahara. Una rarità di Massimo Biagi

Col nome di Pimento del Sahara, o, Pimento del deserto, Massimo Biagi indica un Capsicum annuum da lui scoperto. La cultivar è stata presentata nel 2014 in un convegno a Torre del Lago con la partecipazione del Prof. Amedeo Alpi dell'Università di Pisa. E' una varietà assai rara. Al momento è presente solo nella collezione di Massimo Biagi presso l'Azienda Carmazzi a Torre del Lago. La pianta, a forma di cespuglio, produce frutti di colore rosso. Si caratterizza per le foglie dall' aspetto filiforme. Fiore piccolo con corolla bianca, petali fini ed allungati. Su questa cultivar c'è in atto un acceso dibattito che riguarda l'origine della pianta e la sua natura. C'è chi sostiene, in testa Claudio Dal Zovo, che non si tratta di una nuove varietà, ma di una mutazione del Candlelights, espressione dell'attivazione di alcuni geni presenti nel genoma denominati filiform. Da parte sua Massimo Biagi ribatte che si tratta di un esemplare raro e precisa che il nome Pimento del Sahara è un nome di fantasia, da lui scelto per la provenienza dei semi a lui arrivati da un amico residente in una località vicina al deserto africano.Un buon sapore speziato e una buona piccantezza medio/alta.

Pimento del Sahara

Altre varietà domesticate