Piccante tour/Miasse del Canavese con salignon

Le origini di questa ricetta col peperoncino risalgono ai tempi biblici. Anticamente le “miasse” venivano preparate con le pietre, successivamente fu forgiato un attrezzo di ferro. Il piatto è oggi popolare nel canavese nord-occidentale e nella Valsesia dove qualsiasi occasione è buona per servire queste “miasse” con crakers farciti di “salignon”. Non è un piatto da prepararlo in tutte le case. L’ideale è gustarlo nel canavese o in Valsesia.

Ingredienti

400 g di formaggio fresco intero o ricotta

300 g di farina di mais

50 g di farina di frumento

1 uovo

3 cucchiai di olio EVO

1 Peperoncino piccante in polvere

1 cucchiaio di semi di cumino

q.b. sale

q.b. sale grosso

q.b. acqua

Preparazione

Per il “salignon”. Pestare in un mortaio il peperoncino col sale grosso incorporando il formaggio (o la ricotta) col cumino. Amalgamare con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo. Per le “miasse”. Mescolare in una ciotola la farina di mais e quella di frumento, aggiungere l’uovo, aggiustare di sale. Versare l’olio a filo e la quantità di acqua necessaria per ottenere un impasto omogeneo. A questo punto servono gli appositi “ferri per miasse” che sono apposite piastre con due lunghi manici legate al centro da una cerniere. Bisogna stendere un sottile strato di pastella sulle piastre preriscaldate e cuocere per un paio di minuti fino ad ottenere una cialda sottile croccante e dorata. Su queste cialde  spalmare il “saligno” ripiegare i lembi esterni e servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *