Botanica – Varietà selvatiche

Capsicum praetermissum Heiser e Smith. Caxixe

I fiori sono molto
belli, i frutti maturano
lentamente e diventano
di colore rosso vivo a
maturazione completa.
Si staccano facilmente
dal picciolo

E’ una varietà semi-domesticata di Capsicum praetermissum. Originaria dell’entroterra a Nord di Rio de Janeiro, e nello stato di Espìrito Santo in Brasile, prende nome dal fiume Rio Caxixe. La specie ha un patrimonio genetico con 24 cromosomi. La pianta in fase di sviluppo tende a crescere maggiormente in larghezza, sviluppando molti rami lateralmente, assumendo ben presto una forma prostrata. Raggiunge un’altezza di circa 1 mt e una larghezza di circa 2 mt, con una chioma diradata. Il fusto verde e pubescente prima di lignificare, assume poi colore marrone chiaro. Rami angolati di colore verde con strisce viola, pubescenza intermedia. Le foglie sono di colore verde chiaro nella pagina superiore e tendente a un verde ancora meno marcato in quella inferiore. Raggiungono 9 cm in lunghezza e 6 cm in larghezza. I fiori, molto belli, si presentano da uno a tre per nodo. Esternamente la corolla è di color bianco mentre internamente presenta un viola intenso partendo dai bordi e leggermente sfumato fino a metà di essa, dove il colore bianco prosegue fin alla base dei petali. Il frutto eretto ha una forma allungata, ottuso al picciolo e generalmente appuntito all’apice. Dopo l’allegagione, picciolo e frutto, si portano lentamente in posizione eretta. Lunghezza e larghezza massima del frutto rispettivamente di 1,2 cm e 0,8 cm. Il frutto matura lentamente, assume un colore immaturo verde, proseguendo con il grigio scuro, quasi nero, arancione vivo, rosso a maturazione completa. Una volta maturo, si stacca facilmente dal picciolo ed è molto succoso. Loculo unico con scarsissima placenta di colore bianco e semi sparsi internamente su tutto il frutto.
www.pepperfriends.com

 

Varietà selvatiche