Botanica – Varietà selvatiche

Capsicum pereirae Barboza & Bianchetti. Cresce senza luce naturale

I frutti sono di colore
giallognolo a
maturazione completa.
Più piccanti quando
sono immaturi.
Piccantezza elevata

Capsicum pereirae è una specie a 26 cromosomi endemica del Brasile Sud-Est, vive in aree particolari e ristrette caratterizzate da altissima umidità relativa e scarsa luce naturale (grutas humidas), a quote di circa 1.500-1.600 mt nel Parco di Ibitipoca, vicino a Lima Duarte, Minas Gerais. E’ presente anche nell’area di Castelo nel Brasile Nord-Est, ma qui rischia di scomparire, a causa del rapido sviluppo dell’agricoltura. Prende il nome del suo scopritore, il botanico brasiliano Edmundo Pereira. La pianta è glabra, può raggiungere dimensioni di 2 mt e presenta una struttura ad alberello molto disordinato, con fusto esile e rami orizzontali ben sviluppati. Le foglie sono ovali o lanceolate con apice acuto e base cuneata. Raggiungono una lunghezza di 10 cm ed una larghezza di 5 cm. Sono di colore verde scuro superiormente, verde più chiaro inferiormente, quasi completamente glabre, molto coriacee. Il calice è senza denti. La corolla è stellata, con petali ben separati, bianca con macchie che passano da giallo-verdognolo alla base dei petali a verde più scuro e infine a rosso mattone o marroncino al centro dei petali, a volte con ulteriori sfumature gialle. Le macchie alla base dei petali sono visibili in trasparenza anche sul retro dei petali. Le antere sono verde scuro o grigiastre con filamenti bianchi. Il pistillo è bianco con stigma verde non clavato, poco più lungo delle antere. I fiori presentano spesso una temporanea lunghezza diversa degli stami perché le antere maturano in tempi diversi dopo l’apertura del fiore; all’apertura delle antere per la fuoriuscita del polline, tutti gli stami hanno la stessa lunghezza. Fiori e frutti sono multipli per nodo. I frutti sono tondeggianti, di circa 6-8 mm, penduli, verde chiaro da immaturi, giallognoli a maturazione. Sono sugosi e decidui, poco persistenti sulla pianta, più piccanti da immaturi che a completa maturazione, di colori poco appariscenti. I semi coriacei resistono bene ai succhi gastrici dei mammiferi, più potenti di quelli degli uccelli e questo ne facilità la propagazione. Per queste particolarità, il Capsicum pereirae differisce molto dalle specie selvatiche della zona andina che presentano invece frutti eretti di vivaci colori rossi, decidui, ma molto persistenti sulle piante, e semi con tegumento più morbido. La piccantezza è elevata.
www.pepperfriends.com

 
Capsicum Pereirae

Varietà selvatiche