Varietà domesticate

Hatch. Viene da Rio Grande

Frutti di forma
allungata e curvata.
Buoni arrostiti e farciti.
Piccantezza variabile,
1.000-5.000 SHU

Una varietà di Capsicum annuum che prende il nome dalla Hatch Valley nel New Mexico, un’area che si estende da Nord a Sud lungo il Rio Grande. Qui, ogni anno, all’inizio di settembre, nella omonima città di Hatch, si tiene l’Hatch Valley Cile Festival. E’ simile all’Anaheim, per forma e sapore, ma più piccante. La pianta è perenne, coltivata principalmente come un annuale. Deriva da una selezione avviata da Fabian Garcia nel 1907. Questi, partendo dalla ibridazione di tre diverse varietà di Annuum, il Cile negro, il Cile colorado ed il Cile pasilla, ne ottenne il NuMex n.9. Con successivi miglioramenti si è arrivati allo standard odierno che include alcune varietà da esso discendenti, tra cui Numex 6-4 Heritage, Barker, Big Jim, e R-Naky. I frutti di forma allungata e curvata, sono smussati ad un punto ed hanno superficie liscia e lucida. A secondo la varietà, alcuni sono molto lunghi, raggiungono i 15-20 cm,  mentre altri, più piccoli non oltrepassano i 10-15 cm. Il colore iniziale, da acerbi, è verde lime intenso, a maturazione avvenuta sarà rosso brillante, in alcune varietà rosso bruno. Utilizzati sia verdi che rossi, tutti si distinguono per la ricchezza e la profondità del gusto. Ottimi arrostito al fuoco, adatti per essere farciti con formaggio, verdure e carni. Utilizzati anche per l’inscatolamento e in forma secca come paprika. La piccantezza è variabile, in alcune varietà è più mite, in altre è più alta, 1.000-10.000 SHU.

 

Hotch - Capsicum Annuum

Capsicum annuum

Capsicum baccatum

Capsicum chinense

Capsicum frutescens

Capsicum pubescens