Varietà domesticate

Carricillo. Nativo del Messico

Spesso identificato col
nome generico di Güero
che in Messico
significa “biondo”.
Frutti conici allungati
di colore giallo o verde.
Qualche volta ricurvi.
Poco piccanti

Una antica varietà di Capsicum annuum simile all’Hungarian wax, ma più sottile. Nativo dello Yucatan in Messico, il Carricillo assume più nomi, a secondo della regione di provenienza. Conosciuto come Chile largo, Cile cristal, Cile cristalino, Cile caribe, Xcatic pepper, Cile X-cat-ik e Cile maya, Merida, nello Yucatan, diventa Cile de acqua nel Southern highlands, Oaxaca. E’ pure identificato con il nome generico di Güero, che in Messico significa “biondo”. Quest’ultimo è il nome applicato a diversi peperoncini messicani di colore giallo o verde giallastro, tutti appartenenti agli annuum, seppure tutti diversi per forma, dimensioni, sapore, piccantezza ed utilizzo. La pianta ha portamento arbustivo. I loro fiori sono generalmente bianchi, a volte verdastro. I frutti conici allungati, di colore giallo delicato o verde giallastro, raggiungono circa 10-12 cm di lunghezza e 2-3 cm di larghezza. Nel complesso sono lunghi, sottili e talvolta ricurvi. Utilizzati freschi sono ottimi per insaporire molti piatti a base di pesce e di carne, ma è ottimo anche arrostito, in salamoia, sotto aceto. Nei paesi baschi sono l’ingrediente principale di un piatto locale fatto col baccalà. Piccantezza mite, 1.000-2.000 SHU.

 

Carricillo - Capsicum Annuum

Capsicum annuum

Capsicum baccatum

Capsicum chinense

Capsicum frutescens

Capsicum pubescens