Accademia Italiana del Peperoncino

ACCADEMIA ITALIANA
DEL PEPERONCINO

Carrello vuoto

Carrello vuoto

Peperoncino

Varietà selvatiche


La pianta ha una struttura ad alberello con fusti e rami lignificati. Frutti gialli a maturazione. Semi neri e molto coriacei

Capsicum cornutum Hiern. "Palline" pendule poco piccanti

Specie selvatica, non coltivata, presente in alcune aree limitate del Brasile Sud-Est, diffusa nella zona tra Cunha e Parati (San Paolo), ad una quota tra 1.450 e 1.750 mt. Possiede 26 cromosomi. Secondo alcuni botanici Capsicum cornutum è sinonimo di Capsicum dusenii. Mentre ci sono anche somiglianze tra Capsicum cornutum e Capsicum recurvatum. E' necessario perciò ridefinire in modo più preciso queste tre specie. La pianta presenta una struttura ad alberello con fusto e rami ben lignificati; può raggiungere la notevole dimensione di 3 mt. Il fusto è verde. Le foglie sono ovate con apice acuto e base cuneata, lunghe fino a 12 cm, larghe fino a 6 cm. Sono di colore verde chiaro, più chiaro nella pagina inferiore, e poco pubescenti. I fiori sono eretti e multipli per nodo. Di colore bianco con macchie giallo-verde alla base dei petali, visibili anche sul retro dei petali. Il peduncolo è lungo, genicolato all'antesi. Il calice presenta in prevalenza 10 denti di uguali dimensioni, spesso ricurvi all'indietro nel frutto. Sono spesso presenti 5 denti principali e sino a 5 denti secondari. La corolla è stellata. Le antere sono verde chiaro o grigie con filamenti verde chiaro. Il pistillo è verde chiaro con stigma verde chiaro leggermente clavato, lungo come le antere. Il frutto è tondeggiante, di circa 6-8 mm, pendulo, verde più o meno scuro da immaturo, giallognolo a maturazione. I semi sono neri e molto coriacei. La germinabilità non è nota. La piccantezza è moderata, maggiore nei frutti non maturi, quelli maturi sono piuttosto dolci.